La canapa di per sè risulta una pianta rustica, adattabile e dominante. In natura non fa fatica a svilupparsi e riprodursi, a patto che trovi la giusta umidità ed un terreno in grado di consentirne il pieno sviluppo radicale.

Tuttavia, come accade in quasi tutte le culture, i metodi di coltivazione industriale si allontanano non di poco da quella che potrebbe essere una crescita spontanea in un sistema in grado di auto equilibrarsi. Questo complica non di poco le cose, facendo si che subentrino a concorrere ad un buon raccolto, una svariata serie di altri fattori quali temperature, substrato di coltivazione, accesso all’appigionamento idrico e così via…

Direttamente da quelle che saranno le nostre esperienze sul campo, unite ai confronti, alle visite e alle collaborazioni tenteremo di stilare una serie di “linee guida”, focalizzate principalmente per la coltivazione della canapa in Emilia. Queste linee guida non vogliono sostituirsi alla teoria dettata negli anni di pratica, soprattutto dai Paesi esteri, tuttavia si prendono a cuore la possibilità di migliorare ed integrare le informazioni già esistenti, dandone il libero accesso all’utente finale che sarà in grado di rielaborarle e migliorarle a sua volta, adattandole come più gli conviene alla zona dove dovrà operare.

 

Di seguito troverai gli articoli che di volta in volta pubblicheremo, riguardanti un argomento nello specifico. clicca sull’immagine o sul link per aprire l’articolo!